Buone pratiche di mutualizzazione logistica

QUALI SONO LE PRECAUZIONI DA PRENDERE IN CASO DI CONSEGNA MUTUALIZZATA DEI PRODOTTI?

 

La consegna mutualizzata dei prodotti consiste nella in una delega che un Produttore effettua nei confronti di un altro Produttore che lo rappresenterà durante la Distribuzione. Può essere messa in atto se un Produttore non può venire alla distribuzione oppure in ottica di ottimizzazione della logistica.

E' da sottolineare che L'Alveare che dice Sì! (società Equanum Italia s.r.l.) non impone e non è responsabile delle condizioni di realizzazione della consegna, nè per il Produttore delegante (colui che delega la consegna dei suoi produttori) , nè al Produttore delegato (colui che trasporta e consegna i prodotti).

I rischi, le responsabilità e le garanzie devono dunque essere definite tra i Produttori partner prima della consegna. L'Alveare che dice Sì! ed i Gestori degli Alveari non saranno quindi in alcun caso responsabili di danni, ritardi o altri problemi legati alla consegna mutualizzata dei prodotti.

Vi raccomandiamo dunque di definire con il Produttore vostro partner, i termini della mutualizzazione.

Abbiamo stilato una serie di precauzioni da prendere prima di creare l'accordo da cui potete trarre ispirazione. Vi serviranno ad anticipare le eventuali complicazioni che potrebbero nascere in caso di mutualizzazione logistica. Tuttavia, queste informazioni sono fornite a titolo di informazioni generali e non si devono sostituire ad una consulenza di natura giuridica, fiscale o di natura professionale.

  

  • Quale tipo di prodotti possono essere delegati?

 

Il trasporto dei prodotti freschi devono imperativamente rispettare la catenda del freddo. Se volete quindi delegare dei prodotti di questa natura, scegliete dunque un Produttore capace di assicurarla e che la rispetti. Se trasportate dei prodotti secchi, assicurate il rispetto della catena del freddo solo se potete realmente assicurarla. 

Nel caso di trasporto di prodotti certificati "agricoltura biologica" , vi raccomandiamo di prendere delle precauzioni particolari. In effetti, il trasporto simutaneo di prodotti biologici e non biologici è autorizzato solo se si rispettano queste condizioni.

  • dovete avere gli spazi adatti a permettere una separazione effettiva delle diverse categorie di prodotti. Evitate di utilizzare cassette o contenitori non areati che hanno precedente accolto prodotti non biologici, pellicole di plastica che le avvolgono ecc.
  • Lo stesso concetto vale per prodotti accuratamente lavati e non lavati: non devono mai essere mischiati.

Verificate questi punti prima di procedere alla mutualizzazione.

  

  • Durante la mutualizzazione della consegna dei prodotti, chi è responsabile di cosa?

 

Ecco le regole di base:

  • il Produttore delegante resta responsabile dei prodotti nei confronti del consumatore;
  • il Produttore delegato è responsabile nei confronti del Produttore delegante della corretta distribuzione dei prodotti.

 

Potete scegliere di rispettare o meno queste regole quando vi accordate, oppure potete scegliere di applicarne diverse insieme. L'importante è avere una definizione chiara delle responsabilità di ciascuno nel momento in cui si sceglie di effettuare la mutualizzazone dei prodotti.

 

Ecco una lista di domande da fare per definire al meglio le responsabilità di ciascuno durante la mutualizzazione. Controllatele insieme e verificate di essere d'accordo su tutte le risposte.

  • Chi è responsabile se i prodotti non vengono consegnati?
  • Chi è responsabile se i prodotti vengono consegnati in ritardo?

Se si dovessero verificare dei problemi che sembrano insormontabili, informate il vostro Produttore partner e discutetene insieme al Gestore dell'Alveare coinvolto in modo da trovare una soluzione.

 

QUALI SONO LE BUONE PRATICHE DA ADOTTARE IN CASO DI MUTUALIZZAZIONE DELLA DISTRIBUZIONE DEI PRODOTTI?

 

Buone pratiche in comune:

  1. Decidete in anticipo quale sarà il punto d'incontro per lo scambio dei prodotti. Scegliete un luogo dove sia facile fermarsi e dove potete prendervi un po' di tempo per farlo con la dovuta attenzione.
  2. Rispettate i volumi e gli spazi definiti in precedenza onde evitare un sovraccarico del veicolo o la mancanza di spazio.

 

Regole di buone pratiche se i tuoi prodotti verranno consegnati:

 

  1. Fate in modo che i diversi ordini siano ben distinti ed indicate chiaramente nome e numero dell'ordine sui diversi ordini.
  2. Numerate gli ordini e disponeteli in ordine crescente di numero d'ordine.
  3. Separate i prodotti per Alveare in modo visibile, per evitare gli errori di consegna.
  4. Prendete tutte le precauzioni durante l'imballaggio dei prodotti, in modo da evitare che si danneggino.
  5. Pensate a consegnare i buoni d'ordine per Alveare ai diversi produttori a cui consegnate i vostri prodotti.
  6. Se ci sono molti prodotti da consegnare, pensate a farvi aiutare da qualcuno. Potete chiedere ad esempio al Gestore dell'Alveare se ci sono dei volontari che possono aiutare durante la distribuzione.

Buone pratiche se consegnate i prodotti di un altro Produttore:

  1. Stimate correttamente i volumi che potete trasportare senza sovraccaricare il veicolo, per evitare tutti i problemi legali o di dannegiamento dei prodotti.
  2. Assicuratevi che i prodotti siano ben imballati prima di accettare, in caso di danneggiamenti potreste essere considerati responsabili.
  3. Se rappresentate un Produttore ad una distribuzione, fatti spiegare in che modo sono fatti i supo prodotti per rispondere alle eventuali domande dei consumatori.
  4. Chiedi al Produttore delegante il buono d'ordine per Alveare in modo da evitare eventuali errori.
  5. Per i prodotti freschi: rispettate la catena del freddo.
Altre domande? Invia una richiesta

Commenti

Powered by Zendesk